Cessione del Quinto

You are here

Domande e Risposte

Alcune cose da sapere sulla Cessione del Quinto.

La Cessione del Quinto dello Stipendio è un finanziamento che viene rimborsato attraverso il pagamento di rate mensili a tasso fisso. A differenza di altre forme di prestito, le rate vengono trattenute direttamente sulla busta paga nella misura massima di un quinto dello stipendio, fino ad esaurimento del debito. Oltre a questa particolare forma di rimborso, la Cessione del Quinto è un finanziamento particolarmente vantaggioso, in quanto consente l’accesso a somme consistenti senza l’obbligo di specificarne la destinazione, permettendo una dilazione di pagamento da 24 a 120 mesi. L’accesso a questa forma di finanziamento non è sottoposto a garanzie restrittive. La garanzia del prestito risiede esclusivamente nel rapporto di lavoro: la rata viene pagata finché c’è una busta paga (o una pensione) su cui addebitarla. Soddisfatto questo presupposto non sono d’ostacolo al finanziamento eventuali protesti o pignoramenti in corso.
Tutti i lavoratori dipendenti statali, pubblici e privati titolari di un contratto a tempo indeterminato, residenti in Italia ed i titolari di una pensione. Possono averla anche i lavoratori a tempo determinato, se la durata del finanziamento rientra nella scadenza del contratto.
Il lavoratore dipendente può richiederla dai 18 anni fino ai termini di quiescenza di legge, ovvero fino al raggiungimento del limite di età lavorativa, momento in cui la cessione deve essere conclusa, mentre il pensionato non deve aver superato gli 85 anni. Il dipendente pubblico e statale al compimento della quiescenza può estinguere il prestito o traslarlo sulla pensione.
Sì, basta che siano trascorsi i primi due quinti della durata originaria del prestito (40% del piano di ammortamento). Ad esempio, se la durata del tuo finanziamento è di 120 mesi puoi rinnovarlo dopo 48 mesi e se è stato rimborsato il 40% delle rate previste. Costituiscono un'eccezione i prestiti di durata uguale o inferiore a 5 anni che possono essere rinnovati anche prima del 40% ma solo se il nuovo prestito è portato ad una durata di 10 anni e si faccia per la prima volta. Il rinnovo, essendo a tutti gli effetti una nuova richiesta di cessione del quinto che avviene estinguendo il prestito precedente, è soggetto ad approvazione dell'ente erogante.
La rata di rimborso è mensile e viene trattenuta su ogni busta paga mensile o pensione, direttamente dal datore di lavoro o Ente Pensionistico che provvede a versarla alla banca.
Sì. nella cessione del quinto dello stipendio o pensione non sono indispensabili garanzie come ipoteche o fideiussioni. E’ sufficiente la garanzia del TFR, la stipula di due polizze assicurative (Rischio Vita e Rischio Impiego) e la trattenuta diretta in busta paga.
Sì, è possibile in qualunque momento. Il prestito può essere estinto, in via autonoma, anticipatamente recuperando gli interessi non maturati.
Si, in quanto gli altri finanziamenti non influiscono nella valutazione della richiesta di cessione del quinto.
Si è possibile grazie alla formula del Prestito con Delega.

 

 Hai bisogno di un Prestito? Per te fino 50.000 €

           Prestiti per dipendenti pubblici, privati e pensionati.

 

SG FINANCIAL

RAGIONE SOCIALE:  SG Financial di Secchi Giovanni

SEDE LEGALE:  Via Martiri di Nassyria II Trav. n° 3 - 88021 San Floro (CZ)

ISCRIZIONE ELENCO AGENTI IN ATTIVITA' FINANZIARIA: OAM A388

PARTITA  I.V.A. :  02851080792

CONTATTI